L’Esperto consiglia

Avere successo con il proprio acquario non è sempre facile. La gestione degli eventi chimici e fisici che intervengono nel mondo sommerso vivente “acquario” richiede conoscenza, metodo e “pollice verde”. In queste poche pagine intendiamo guidare il neofita, passo dopo passo, verso il gratificante obiettivo: l’acquario vitale.

L’acqua è l’ambiente nel quale vivono i nostri animali e le nostre piante ed è,   l’elemento più importante da controllare  in acquario. Tolte rare zone dove l’acqua di fonte/rubinetto è di qualità buona per l’acquario, le acque di città sono troppo dure, aggressive e “sbilanciate” per  essere trasformate in acque “tropicali”; i processi di potabilizzazione hanno tolto gli elementi utili ed aggiunto sostanze che si rivelano dannose per il nostro acquario. Da qui quindi il nostro primo consiglio di privilegiare per l’allestimento del nostro acquario acqua ottenuta con il processo di osmosi inversa, quindi un’acqua priva di qualsiasi sostanza. Il motivo è molto semplice: l’utilizzo di  un acqua “0” che non contiene più nessuna sostanza, l’aggiunta di appositi composti minerali e l’arricchimento con sostanze organiche, batteri ed oligoelementi essenziali appositamente formulati per restare in equilibrio ionico, offre il vantaggio  di ricostruire, senza possibilità di errore,  l’acqua ideale per il nostro acquario. Più incerto sarà invece l’intervento su un’acqua di rubinetto della quale non si conosce la composizione. Spiegheremo comunque in seguito come fare per ottenere i  migliori risultati sia usando come acqua di partenza quella di osmosi oppure anche una buona acqua di fonte o di rubinetto: il risultato al quale vogliamo  arrivare sarà un acquario dai valori stabili, un’acqua accogliente per i pesci e con il giusto nutrimento per la crescita delle piante. Partiamo quindi  per questa splendida avventura!

 


Guida rapida alla scelta dei mangimi DR. Bassleer

I mangimi BiofishFood sono il risultato delle ricerche del noto ittiopatologo Dott. Bassleer. Traendo insegnamento dalla natura ed inserendo ingredienti naturali, Il dott. Bassleer ha sviluppato un programma di alimenti in grado di mantenere i pesci nelle migliori condizioni di salute. Contengono alta percentuale di proteine, tutte le vitamine naturali, gli oligoelementi ed i minerali di cui i pesci abbisognano ed ora anche Il probiotico Pediococcus acidilactici specifico per stimolare il sistema di difesa del pesce.

Innalziamo così le difese immunitarie dei pesci e gamberetti evitando così che il pesce si ammali! Attraverso una successiva lavorazione del granulo, si sono aggiunti anche diversi prebiotici che consentono di mantenere gli ingredienti attivi al 100% nel supportare i pesci a contrastare gli agenti patogeni. In base alle casistiche che osserviamo nei nostri pesci, siamo ora in grado di scegliere il BiofishFood più performante.

Dobbiamo comunque tenere presente che i mangimi Bassleer sono un validissimo aiuto per i primi sintomi di malessere. Spesso risolvono quando i sintomi vengono notati all’inizio ma, come per gli esseri umani, se non si notano miglioramenti e i sintomi persistono allora bisogna rivolgersi ad uno specialista ed iniziare una terapia con i medicinali veterinari indicati per i diversi casi.

In ogni caso è buona norma tonificare le naturali difese dei pesci con un mangime fitness come il Dr. Bassleer Biofish food FORTE una volta al mese.

Nessun commento ancora

Lascia un commento